Prevenire la carie con la giusta alimentazione

//Prevenire la carie con la giusta alimentazione

Prevenzione della carie

Nella prevenzione della carie dentaria sono importanti due fattori:

  • Una corretta igiene orale.
  • Una corretta alimentazione.

In questo articolo desideriamo fornire pochi, ma importanti, consigli pratici per una corretta alimentazione.
I batteri, responsabili della carie, si depositano sui denti e formano la cosiddetta placca batterica. Il nutrimento a questi microorganismi viene dato dai residui di cibo che rimangono tra i denti dopo aver mangiato. In particolare le sostanze nutritive preferite dai batteri sono gli zuccheri, che vengono utilizzati e trasformati in acidi. Questi sono in grado di deteriorare lo smalto del dente causando la carie.

Per evitare una lunga e pericolosa permanenza di sostanze zuccherine nel cavo orale…..
Se non si ha la possibilità di lavarsi subito i denti, si raccomanda di:

  • Evitare di mangiare alimenti a base di zuccheri.
  • Evitare di mangiare alimenti o sorseggiare bevande zuccherate/acide in continuazione.
  • Evitare di succhiare caramelle, cioccolatini e merendine.

Se dovesse capitare il contrario, bere un bicchiere di acqua naturale in modo tale da alzare il pH nel cavo orale e renderlo meno acido (al più presto possibile provvedere all’igiene con lo spazzolino).

Un consiglio è quello di masticare un chewing gum allo xilitolo.

E’ importantissimo non mangiare la sera prima di coricarsi, se non ci si è lavati i denti !
Tra le vitamine e sali minerali “amici ” dei denti, quali calcio, magnesio e fosforo, il fluoro riveste una particolare importanza.

Fluoro e Carie, che legame c’è?

(Attenzione. Diversi autori mettono in guardia i genitori-pazienti sulle possibili cause di un sovradosaggio di fluoro quando nei bambini si somministrano pastiglie o gocce.)

Invitiamo il lettore, per approfondire l’argomento, a leggere l’articolo apparso sul nostro blog intitolato :

Fluoroprofilassi: fluoro ai bambini si o no?

Il fluoro è reperibile in diversi alimenti come tè, carne , cereali , frutta e pesce. In particolare il pesce azzurro contiene alte quantità di fluoro, in media 1,60 mg per Kg di peso. Inoltre salmone, sardine e le uova sono particolarmente ricchi di fluoro.

Vi proponiamo una tabella con i mg. di fluoro presenti in 100 g. di alimento.

Alimenti
The 0,3729 mg
The istantaneo in polvere, preparato 0,3352 mg
The deteinato 0,2692 mg
Uva secca 0,2339 mg
Vino bianco da tavola 0,202 mg
Gamberetti 0,201 mg
Gambero, impanato e fritto 0,166 mg
Vino da tavola comune 0,1533 mg
Vino rosso da tavola 0,1046 mg
Caffè moka in tazza 0,0907 mg
The nestea al limone 0,0899 mg
Acqua tonica 0,0825 mg
Aranciata 0,0806 mg
Succo di uva, senza zucchero 0,072 mg
Acqua 0,0712 mg
Cereali cheerios 0,0678 mg
Succo di prugna 0,0602 mg
Pane di segale 0,051 mg
Patate, lesse, cotte con la buccia e sbucciate 0,0494 mg
Carote, lesse 0,0475 mg
Succo di pompelmo, senza zucchero 0,0449 mg
Birra 0,0442 mg
Riso, chicchi lunghi, cotto 0,0411 mg
Spinaci, lessi 0,0378 mg
Pepe 0,0342 mg
Pancetta di maiale, cotta 0,0336 mg
Succo di arancia, senza zucchero 0,0313 mg
Tonno sott’olio (sgocciolato) 0,031 mg
Tonno sottolio, senza sale 0,031 mg
Patate, fritte 0,0256 mg
Gelato al cioccolato 0,0228 mg
Petto di manzo, brasato 0,0224 mg
Fianchetto di manzo 0,0224 mg
Fesa di manzo, cotta 0,0224 mg
Asparagi, lessi, salati 0,0219 mg
Asparagi lessi 0,0219 mg
Tacchino arrosto 0,0209 mg
Fagiolini 0,019 mg
Marmellate 0,019 mg
Tonno in salamoia (sgocciolato) 0,0186 mg
Cereali, Kellogg’s corn flakes 0,017 mg
Cereali, corn flakes a basso contenuto di sodio 0,017 mg
Chicken mcnuggets 0,0163 mg
Arachidi tostate 0,016 mg
Salsiccia fresca di maiale, cotta 0,0159 mg
Infuso di camomilla 0,013 mg
Yogurt da latte parzialmente scremato 0,012 mg
Yoghurt (intero) 0,012 mg
Nettare di albicocca, con vitamina c 0,0119 mg
Nettare di albicocca, in scatola, senza vit. c aggiunta 0,0119 mg
Nettare di pesca, con vitamina c 0,0119 mg
Nettare di pesca 0,0119 mg
Nettare di pera con vitamina c 0,0119 mg
Nettare di pera 0,0119 mg
Noci 0,01 mg

Ma qual ‘è il fabbisogno medio di fluoro giornaliero? Occorre calcolare 0,05 mg al giorno per kg di peso del bambino. Quindi, ad esempio, se vostro figlio pesa 20 kg, dovrebbe assumere 1 mg di fluoro al giorno circa.

Potere cariogeno di alcuni alimenti

Alimento Potere cariogeno
Caramelle 27
Miele 21
Cioccolato al latte 21
Biscotti 18
Pasticcini, formaggini 13
Cioccolato fondente 12
Cioccolatini 11
Marmellata 10
Gelato 9
Pane e burro, patate fritte 7
Latte, polenta, banane 6
Mela, piselli 5
The, gelatine di frutta 4
Succo di frutta, fragole, arance, frittata 3
Limonata 2
Prosciutto, carne 1

In conclusione, un’ alimentazione equilibrata, contenente una quota sufficiente di fluoro, dovrebbe garantire nei bambini una buona prevenzione nei riguardi dei fenomeni cariosi.
Nel caso in cui i piccoli non riuscissero a stare lontani dai dolciumi e da alimenti con alto potere cariogeno, convincerli, dopo il pasto, a lavare i denti prima possibile.

2017-12-12T15:29:16+00:00 19 novembre 2011|Lo sapevate che?|
INFO E PRENOTAZIONI