Implantologia a carico immediato controindicazioni. Tutto ciò che devi sapere

//Implantologia a carico immediato controindicazioni. Tutto ciò che devi sapere

L’implantologia a carico immediato è una procedura di implantologia dentale che consiste nell’inserirti nella mascella e/o nella mandibola gli impianti dentali e, nell’arco di 24/48 ore, posizionarti sugli stessi dei nuovi denti fissi.

Certamente, i tuoi nuovi denti fissi, avvitati sugli impianti a poche ore dal loro inserimento, ti consentiranno da subito di riprendere la naturale masticazione. La cosa più importante, però, è che, nel caso di riabilitazioni di arcate dentali complete, non dovrai più preoccuparti di rimanere senza denti e ricorrere ad una dentiera in attesa della guarigione dei tessuti e dell’osteointegrazione.

Potrò mangiare normalmente?

Ti chiederanno solo di non masticare per un paio di mesi cibi troppo duri, questo per non compromettere il naturale processo di integrazione dell’impianto nell’osso (osteointegrazione). La tua protesi provvisoria fissa ti sarà poi sostituita dopo 6-8 mesi con una protesi definitiva in titanio-composito o zirconio-ceramica, esteticamente e funzionalmente di qualità più elevata..

L’implantologia a carico immediato è indicata per tutti? Ci sono controindicazioni?

Implantologia a carico immediato controindicazioni

Occorre tenere innanzitutto in considerazione le controindicazioni generali per implantologia dentale, che riguardano il tuo stato di salute. Poi per potere procedere con il carico immediato il chirurgo implantologo dovrà valutare:

Il carico immediato in genere non è possibile se hai un osso con densità scarsa (es. se hai una grave osteoporosi) perché in queste situazioni non sarà possibile ottenere una buona stabilità primaria degli impianti, condizione indispensabile per  garantire un risultato sicuro.

E quando non si può fare l’implantologia a carico immediato, che si fa?

In queste situazioni si procederà con il protocollo tradizionale. Ti inseriranno gli impianti dentali e, dopo l’intervento, utilizzerai una protesi mobile (dentiera) per un periodo variabile da 3 a 6 mesi, in attesa dei canonici tempi di osteointegrazione.
Passato questo periodo dovrai essere sottoposto ad un secondo intervento di “scopertura degli impianti” e ti verrà posizionata  una protesi fissa provvisoria o una protesi definitiva a seconda del tuo caso clinico.

Ma perché molti dentisti preferiscono non eseguire il carico immediato?

Non sono pochi i dentisti che ancora sono contrari al carico immediato. Sono fedeli ai concetti dell’implantologia tradizionale stilati da Branemark. Questi criteri sostengono sia necessario attendere i tempi di osteointegrazione (da 3 a 6 mesi) prima di posizionare sugli impianti inseriti una protesi provvisoria o definitiva.  L‘osteointegrazione degli impianti, secondo questa teoria, potrebbe essere compromessa dal carico masticatorio nei primi 3-6 mesi dal loro posizionamento.

Rispettiamo questa opinione, ma…

Rispettando questa loro opinione, vorremmo sottolineare come numerosissimi studi in letteratura, sin dalla fine degli anni 90, hanno dimostrato invece che gli impianti dentali si possono osteointegrare anche se non vengono sommersi e se viene posizionata sugli stessi una protesi dopo pochi giorni dal loro inserimento.

Quale era la novità dei risultati di questi studi?

Questi ultimi studi hanno dimostrato che per procedere con il protocollo di carico immediato la cosa più importante è che quando un impianto viene inserito nell’osso abbia da subito una buona stabilità (che viene definita primaria). Una volta accertata, tramite un apposito strumento, una buona stabilità primaria, non vi sarà differenza alcuna tra carico immediato e carico differito.

La percentuale di successo degli impianti dentali inseriti con il carico immediato sarà perfettamente sovrapponibile alla percentuale di successo di un paziente riabilitato secondo il protocollo tradizionale (carico differito).

Implantologia a carico immediato: come avviene l’intervento?

La durata dell’intervento

L’intervento di implantologia a carico immediato può durare 1 ora, nel caso di un singolo impianto; può durare fino ad un massimo di 3 ore per un’arcata completa in un caso clinico di paziente con poco osso.

La fase dell’inserimento degli impianti dentali

In sedazione cosciente, se hai dei denti residui, ti verranno estratti (implantologia post-estrattiva) e subito inseriti gli impianti dentali. Nel caso tu non abbia denti residui (per es. sei un portatore di protesi), ti verranno inseriti immediatamente gli impianti. Gli impianti vengono poi stabilizzati con un’apposita chiave dinamometrica che permette di verificare se sono sufficientemente stabili. Accertata la stabilità con una speciale chiave dinamometrica (la forza di avvitamento dev’essere superiore ai 35 newton), si può procedere con il carico immediato.

L’importanza dell’utilizzo del biomateriale

Dopo avere inserito tutti gli impianti gli alveoli post-estrattivi ti verranno riempiti di biomateriale. Anche le zone dove l’osso si è eventualmente riassorbito  ti verranno ricostruite con lo stesso biomateriale. Questo fa si che l’architettura delle tue gengive si mantenga armonica ai fini estetici. Questo tipo di tecniche si usano nel caso si vogliano fare uscire i denti dalle gengive del paziente (Implantologia a carico immediato OnlyOne®). Non vengono utilizzate nel caso che i denti vengano fatti emergere da una finta gengiva artificiale ( All-on-4® o barra di Toronto).

Si procede poi con i punti di sutura.

Alla fine dell’intervento

L’intervento è finito. Vieni lasciato risposare per alcuni minuti in poltrona. Ti prenderanno l’impronta che viene poi consegnata all’odontotecnico che preparerà il provvisorio.

Il giorno seguente (24 ore dopo) ti verrà avvitato un provvisorio in metallo-resina sugli impianti.

A distanza di 12/14 giorni ti verranno rimossi i punti di sutura ed insegnate le tecniche di spazzolamento.

Dopo circa 6/8 mesi (a guarigione completa dei tessuti) ti verranno prese le impronte per la riabilitazione protesica che può essere in titanio-composito oppure in zirconio-ceramica.

implantologia a carico immediato controindicazioni

Implantologia a carico immediato controindicazioni, prima

implantologia a carico immediato controindicazioni

Implantologia a carico immediato controindicazioni, dopo

Implantologia a carico immediato senza osso, è possibile?

Vogliamo chiarirti un concetto importante:
dove vi sono dei denti residui da estrarre, pur cariati e/o affetti da parodontite, sovente vi è dell’osso.

Differente la situazione in cui si portano da anni delle protesi totali (dentiere) o parziali (scheletrati). In questi casi l’osso può essere molto scarso e quindi occorre utilizzare delle TAC con ricostruzioni tridimensionali (3D) molto utili per sfruttarlo al meglio.

Quando l’osso è scarso allora cosa possiamo fare ?

Nei casi clinici di poco osso, quindi, sovente il carico immediato è possibile utilizzando:
1 Impianti corti
2 Impianti inclinati
3 Impianti pterigoidei
4 Impianti zigomatici

Il vantaggio del carico immediato OnlyOne®

Il vantaggio del  protocollo a carico immediato OnlyOne®, nei casi di pazienti con denti residui e poco osso, è quello di permetterci di sfruttare a 360° queste minime quantità di osso residuo con questi impianti particolari. Si potrà procedere con riabilitazioni di implantologia rapide (nel giro di 24/48 ore) ottenendo risultati estetico-funzionali eccellenti e duraturi.

Esiste un’età in cui è sconsigliato o non è possibile il carico immediato?

Non esiste un’età limite che ti possa negare, anche in età avanzata, di poter essere riabilitato con il carico immediato. Bisogna ricordare che solo se sei un giovane in età di sviluppo sarai escluso, ma questo in generale, dalla possibilità di accedere all’implantologia dentale.

Implantologia a carico immediato sentirò dolore?

Durante l’intervento è previsto l’uso di anestetico locale che ti anestetizza la zona da trattare. Inoltre ti verrà somministrato un blando sedativo e un antidolorifico il cui effetto, oltre che coprirti durante la seduta chirurgica, si protrarrà anche nel periodo post-operatorio.

Implantologia a carico immediato controindicazioni. Considerazione finale

Il carico immediato ha il vantaggio di ripristinare da subito la tua funzionalità masticatoria ed avere nel giro di 24 ore un nuovo sorriso. Non sarai costretto a portare una protesi mobile in attesa dell’osteointegrazione degli impianti che ti sono stati inseriti.

Dott Roberto Villa
E’ l’ideatore dell’innovativa tecnica di Implantologia Estetica Immediata OnlyOne®, la quale è stata recentemente pubblicata come “Nuova Tecnica” sull’importantissima rivista americana “The International Journal of Periodontics and Restorative Dentistry”. E' stato relatore a “Departement of Implant Dentistry della “Peking University”. Relazione sul “Carico immediato Post-estrattivo”

Scrivi un commento

INFO E PRENOTAZIONI