Sintomi Carie e altre patologie

//Sintomi Carie e altre patologie

Sintomi ascesso dentale

In caso di carie

La presenza di una carie dentale può benissimo non dare alcun fastidio e progredire asintomatica fino a stadi molto avanzati. Quando si avverte sensibilità al freddo o al caldo ed il dolore si protrae a lungo anche dopo che lo stimolo sensoriale del cibo o della bevanda è cessato, si è probabilmente già in presenza di una carie profonda. E’ necessaria a questo punto al più presto una visita odontoiatrica. I controlli periodici dal dentista, effettuati anche in assenza di disturbi, sono l’unico modo per diagnosticare la carie, una patologia che, se trascurata, a poco a poco è in grado di distruggere tutta la struttura di un dente. Si potrà in tal modo intervenire tempestivamente con cure mirate e si allontanerà il rischio di visite urgenti quando la carie avrà intaccato la polpa ed il dolore comparirà in modo brusco ed insopportabile. Consigliabile eseguire almeno ogni 2 anni radiografie bitewing* per valutare probabili carie tra un dente e l’altro.

* Le radiografie bitewing sono particolari radiografie endorali dell’arcata superiore ed inferiore per individuare carie delle corone dei denti ed in modo particolare tra dente e dente.

Radiografia bitewing
Carie

In caso di ascesso dentale

Se i batteri di una carie invadono la cavità interna del dente (polpa), vi è la possibilità che fuoriescano dall’apice della radice; in questo caso in fase acuta vi può essere formazione di pus. I sintomi di un ascesso dentale sono:

  • il dolore acuto al dente e alla gengiva,
  • arrossamento e gonfiore della gengiva,
  • tumefazione della guancia,
  • febbre.

Occorre una visita odontoiatrica urgente. Il dentista vi consiglierà una terapia opportuna.

In caso di parodontite (piorrea)

Vale, in linea di massima, lo stesso discorso fatto per la carie. La parodontite (piorrea) può progredire senza dei sintomi evidenti. La mobilità dentale e lo spostamento degli elementi dentali sono segni di malattia in stato avanzato. Il paziente dovrà perciò controllare e segnalare al suo dentista eventuali primi segnali di una possibile malattia parodontale. Ecco quali sono:

  • improvvisi arrossamenti gengivali,
  • gonfiori della mucosa gengivale,
  • fenomeni di sanguinamento gengivale dopo lo spazzolamento.
2017-04-23T14:33:21+00:00 27 luglio 2015|Lo sapevate che?|
INFO E PRENOTAZIONI