Piorrea. Implantologia a carico immediato in paziente cardiopatico

//Piorrea. Implantologia a carico immediato in paziente cardiopatico
Caso clinico

Un paziente cardiopatico, non più giovane, si è presentato alla nostra osservazione con un quadro complicato da problemi sia di carie che di parodontite (piorrea).

Chirurgia mini-invasiva: analisi del caso.

La mobilità degli elementi dentari dovuti alla piorrea era evidente ed è stata progettata, per l’arcata superiore, una riabilitazione totale.
La terapia anticoagulante che il paziente cardiopatico seguiva è stata sospesa qualche giorno prima dell’intervento. Tutto in accordo con il cardiologo di Pavia che lo stava seguendo.
Il software di pianificazione chirurgica computer guidata, creando una visualizzazione tridimensionale della TAC Cone Beam, ci ha permesso di pianificare l’intervento di implantologia dentale in base alle zone più favorevoli di osso residuo.
Era consigliabile, vista la tipologia di paziente cardiopatico, optare per una
chirurgia mini-invasiva che ci avrebbe assicurato :

  • ridotto rischio di sanguinamento intra e post-operatorio.
  • tempi di guarigione ridotti, in quanto non viene interrotto il supporto vascolare (assenza di edema).
  • ottimale guarigione dei tessuti molli (assenza di cicatrici gengivali post-operatorie).
  • assenza o ridotta sintomatologia dolorosa post-operatoria.
  • minimo edema post-operatorio.
  • riduzione dei rischi di infezione post-operatoria.

Carico immediato: le fasi dell’intervento.

Sempre sotto assistenza anestesiologica, al paziente, in sedazione cosciente, sono stati rimossi i denti interessati ed inseriti gli impianti. Con un carico immediato nel giro 24 ore sono state posizionate le corone provvisorie avvitate sugli impianti.
Il paziente, nonostante fosse cardiopatico, ha potuto così essere riabilitato nel più breve tempo possibile e con un risultato estetico molto soddisfacente.

Sottolineiamo la situazione di partenza ed il risultato finale:

piorrea: paziente cardiopatico

La situazione iniziale: piorrea in paziente cardiopatico.

piorrea: protesi dopo

La riabilitazione definitiva

Le controindicazioni per gli interventi di Implantologia dentale sono veramente limitate. Parecchi pazienti con patologie particolari possono accedere, in tutta sicurezza, ad una riabilitazione con impianti dentali.

Potete leggere, se lo desiderate, casi di pazienti con queste caratteristiche cliccando su:
Implantologia in paziente dopo chemioterapia
Implantologia dentale in paziente con malattia autoimmune
Paziente con osteoporosi: carico immediato e nuovo sorriso

2018-07-19T05:49:47+00:002 novembre 2011|I casi difficili|
Dott Roberto Villa
E’ l’ideatore dell’innovativa tecnica di Implantologia Estetica Immediata OnlyOne®, la quale è stata recentemente pubblicata come “Nuova Tecnica” sull’importantissima rivista americana “The International Journal of Periodontics and Restorative Dentistry”. E' stato relatore a “Departement of Implant Dentistry della “Peking University”. Relazione sul “Carico immediato Post-estrattivo”
INFO E PRENOTAZIONI