Rigenerazione ossea e implantologia: facciamo chiarezza

//Rigenerazione ossea e implantologia: facciamo chiarezza

La rigenerazione e la ricostruzione ossea sono tecniche chirurgiche che servono ad aumentare il volume osseo in casi di carenza dello stesso; il fine è quello di assicurare i presupposti per una successiva o contemporanea installazione di un impianto dentale.

Le cause possono essere varie, tra le più importanti ricordiamo:

  • La parodontite (piorrea).
  • La presenza di lesioni ossee tipo cisti o tumori.
  • La perdita o l’estrazione di un dente.
  • Un evento traumatico.
  • Una protesi mobile portata per lungo tempo.

Quali sono le tecniche utilizzate in casi di mancanza di osso (poco osso)?

Nella maggior parte dei casi per aumentare i volumi ossei e consentire l’inserimento degli impianti dentali si utilizzano:

  • Innesti ossei di osso autologo (prelevato cioè dal paziente stesso). Questi prelievi avvengono da zone intra-orali (mento, branca montante della mandibola), o da zone extra-orali (anca, teca cranica).
  • Innesti ossei di osso omologo (osso di banca, cioè di specie umana). Questi prelievi avvengono da cadavere.
  • Innesti ossei di osso eterologo (cioè osso non prelevato dal paziente). Uno dei più utilizzati è l’osso bovino deproteinizzato.
  • Rigenerazione ossea guidata, che prevede l’utilizzo di osso autologo/eterologo o di biomateriale e di membrane che possono essere riassorbibili (non devono essere rimosse) o non riassorbibili (devono essere rimosse).

Quali sono i limiti e le probabilità di successo della rigenerazione e ricostruzione ossea in implantologia?

E’ innegabile che queste procedure abbiano una certa invasività chirurgica e possano quindi prevedere tempi lunghi di riabilitazione; i costi da sostenere, inoltre, non sono modesti.
Se si esclude l’Innalzamento del Seno Mascellare le altre tecniche di ricostruzione e rigenerazione ossea, quali ad esempio gli Innesti Ossei, possono non garantire risultati certi in quanto in molti casi l’osso innestato o rigenerato tende negli anni a riassorbirsi.

Conclusione

L’implantologia dentale utilizza le tecniche di rigenerazione e ricostruzione ossea nei casi di evidenti ed importanti carenze di osso (poco osso), ma contemporaneamente oggi è impegnata a trovare alternative più rapide ed efficaci per assicurare una disponibilità di osso sufficiente per l’inserimento degli impianti dentali.

Una delle soluzioni previste è quella di sfruttare l’osso residuo del paziente, ossia quello ancora presente nella bocca del paziente, anche se in quantità estremamente ridotta. A nostro parere l’osso residuo del paziente è in assoluto l’osso migliore.

E’ con questa convinzione che nella nostra Clinica ci siamo dedicati agli impianti post-estrattivi a carico immediato. In questo tipo di protocollo chirurgico l’impianto viene ancorato al di là dell’alveolo post-estrattivo (la cavità rimasta dopo l’estrazione del dente) dove solitamente è possibile, tramite la TAC, individuare delle sufficienti quantità di osso su cui ancorare gli impianti (tecnica di Implantologia Estetica Immediata OnlyOne®). Un altra delle alternative è la chirurgia computer guidata che permette, per mezzo di immagini tridimensionali ricavate sempre dalla TAC, di trovare aree di osso altrimenti non individuabili con la chirurgia tradizionale.

Immagine 3D ricavata dalla TaC del paziente che rivela una situazione di poco osso dovuta a grave parodontite.

Immagine 3D ricavata dalla TaC del paziente che rivela una situazione di poco osso dovuta a grave parodontite.

Simulazione digitale dell’intervento con posizionamento degli impianti sfruttando in modo ottimale, grazie alla tecnica OnlyOne®, il poco osso residuo.

Simulazione digitale dell’intervento con posizionamento degli impianti sfruttando in modo ottimale, grazie alla tecnica OnlyOne®, il poco osso residuo.

Piorrea e poco osso: la situazione iniziale.

Piorrea e poco osso: la situazione iniziale.

Provvisorio dopo intervento con tecnica OnlyOne®.

Provvisorio dopo intervento con tecnica OnlyOne®.

2018-10-02T10:40:35+00:0012 febbraio 2016|Rigenerazione ossea|
Dott Roberto Villa
E’ l’ideatore dell’innovativa tecnica di Implantologia Estetica Immediata OnlyOne®, la quale è stata recentemente pubblicata come “Nuova Tecnica” sull’importantissima rivista americana “The International Journal of Periodontics and Restorative Dentistry”. E' stato relatore a “Departement of Implant Dentistry della “Peking University”. Relazione sul “Carico immediato Post-estrattivo”
INFO E PRENOTAZIONI