Parodontite e impianti a carico immediato, come intervenire?

//Parodontite e impianti a carico immediato, come intervenire?

La parodontite (piorrea) essendo una patologia dei tessuti che supportano i denti (e fra questi tessuti vi è ovviamente anche l’osso) va trattata il più precocemente possibile. Quando la malattia è in fase avanzata si rischia di perdere non solo i propri denti, ma anche l’osso che li sostiene e quindi di rendere una eventuale futura chirurgia implantare molto problematica.

In alcuni casi di parodontite avanzata si può giungere ad una perdita ossea molto consistente e, a questo punto, non vi sarà altra soluzione che riabilitare il paziente con laboriosi e poco predicibili interventi di innesto osseo o tecniche di rigenerazione ossea.

Quale era la soluzione, fino a qualche tempo fa, per riabilitare con l’implantologia dentale un paziente con tutti i denti irrimediabilmente compromessi dalla parodontite?

Dopo l’estrazione dei denti malati, prima di posizionare gli impianti dentali, occorreva attendere la completa guarigione dei tessuti infiammati dalla parodontite. Il paziente doveva rimanere perciò privo dei denti (almeno 2 mesi ) e nel frattempo portare una protesi mobile (dentiera) o uno scheletrato. La piorrea (parodontite avanzata) e le infezioni dentali in genere, quali granulomi e gli ascessi, erano considerati infatti come situazioni cliniche controindicate al posizionamento di impianti dentali a carico immediato (termine che significa avvitare sull’impianto inserito una protesi provvisoria nel giro di 24/48 ore).

Ma oggi posso mettere gli impianti dentali a carico immediato anche se ho la parodontite?

Nel 2005, uno Studio fondamentale a livello mondiale ( Dr. Roberto Villa e Dr.Bo Rangert) ha dimostrato che in pazienti con denti affetti da piorrea o con lesioni endodontiche si poteva, nella mandibola (arcata inferiore), in un solo intervento estrarre i denti, posizionare gli impianti in siti infetti da parodontite e procedere per il carico immediato. Gli stessi eccellenti risultati si sono poi ottenuti in un ulteriore studio, (sempre del Dr.Villa e del Dr. Rangert), fatto nella mascella (arcata superiore). Le percentuali di successo a distanza di anni  si sono dimostrate molto elevate in entrambe le arcate.

Conclusione

Oggi siamo in grado, in un solo intervento e con tecniche chirurgiche mini-invasive, di riabilitare molti pazienti con il protocollo di carico immediato ottenendo risultati estetici e funzionali ottimi, anche in situazioni con parodontite avanzata (piorrea) e poco osso.
Tramite il protocollo OnlyOne®, sviluppato in questi ultimi anni dal Dr. Roberto Villa, si possono poi ottenere risultati estetici molto elevati con l’emergenza dei nuovi denti dalle gengive naturali del paziente e non da una flangia di falsa gengiva, come avviene nelle riabilitazioni All-on-4®.

2018-04-04T07:11:12+00:007 giugno 2017|Piorrea / parodontite|
Dott Roberto Villa
E’ l’ideatore dell’innovativa tecnica di Implantologia Estetica Immediata OnlyOne®, la quale è stata recentemente pubblicata come “Nuova Tecnica” sull’importantissima rivista americana “The International Journal of Periodontics and Restorative Dentistry”. E' stato relatore a “Departement of Implant Dentistry della “Peking University”. Relazione sul “Carico immediato Post-estrattivo”
INFO E PRENOTAZIONI