Visita parodontale e indagine parodontale computer guidata

/Visita parodontale e indagine parodontale computer guidata
Visita parodontale e indagine parodontale computer guidata 2017-11-16T14:16:46+00:00
  • Indagine Parodontale

Visita parodontale e indagine parodontale computer guidata

La visita parodontale prevede:

  • Anamnesi: colloquio con il paziente teso ad indagare la sua salute generale,le eventuali malattie pregresse e l’uso di terapie farmacologiche in atto (a tal proposito ricordiamo che alcune malattie sistemiche possono influenzare in modo negativo lo stato di salute delle gengive.).
  • Seriato radiologico (status radiografico composto da 21 lastrine endorali) o TAC Cone Beam.
  • Sondaggio parodontale.
  • Controllo dalla mobilità dentaria.
  • Controllo dell’occlusione dentaria.
  • Fotografie, che serviranno come base iniziale a cui riferirsi durante la terapia.
  • Test Microbiologico

Quando si deve eseguire il test microbiologico?

Il test microbiologico si esegue in particolare nei soggetti geneticamente predisposti alla parodontite (piorrea). Questi pazienti, spesso persone giovani, rischiano di sviluppare un tipo di malattia molto aggressiva.

Come di esegue un test microbiologico?

È un test facile, rapido ed indolore. Si inserisce un sottile cono di carta nella tasca parodontale e si invia nei laboratori specifici per essere analizzato.
Questa prova microbiologica si esegue in prima visita e alla fine della terapia e serve a valutare la qualità e quantità di batteri presenti nelle tasche parodontali.

Indagine parodontale computer guidata

Oltre alla tradizionale diagnosi mediante status radiografico (21 lastrine endorali), tramite indagini computer guidate è possibile oggi ricavare vere e proprie ricostruzioni tridimensionali ossee e dentali.

Quando è necessaria un indagine computer guidata?

L’indagine computer guidata viene solitamente indicata nei suddetti casi:

  • Forcazioni dei denti molari
  • Profonde tasche parodontali che hanno portato a gravi difetti ossei 
  • Prognosi di elementi gravemente compromessi
  • Possibilità di sostituire elementi mancanti nell’arcata con impianti dentali
computer guidata

In che cosa consiste?

Si esegue al paziente una TAC Cone Beam (nella nostra Clinica Disponiamo di una apparecchiatura KaVo 3D eXam) che verrà elaborata, tramite un software dedicato (NobelClinician), in una ricostruzione 3D (tridimensionale) della situazione ossea e dentale.
Con questa innovativa metodica digitale il paziente può visualizzare in 3D la sua reale perdita ossea conseguente alla parodontite (piorrea) ed il clinico può ottenere maggiori informazioni sul supporto osseo residuo, sulle forcazioni dei denti molari e quindi pianificare un trattamento terapeutico più mirato.

INFO E PRENOTAZIONI