Ma cos’è la placca batterica?

//Ma cos’è la placca batterica?

La placca è un deposito molto complesso di batteri, tenacemente uniti fra loro, che aderisce saldamente ai denti.

E’ normale avere batteri in bocca ma, se questi non vengono rimossi adeguatamente ogni giorno, possono liberare sostanze tossiche, simili a veleni, che infiammano la gengiva.
La gengiva infiammata comincerà a sanguinare.

Come risponde il nostro organismo?

A questa presenza di batteri il nostro organismo reagisce mandando, attraverso il sangue, cellule in grado di combattere questi nemici: queste cellule sono gli anticorpi.

Nei periodi di grande infiammazione, però, non sempre le nostre difese riescono a controllare tutti i batteri presenti.
In questi casi le gengive possono presentarsi arrossate, gonfie e posso sanguinare spontaneamente.

Piorrea e placca batterica e se le gengive non smettono di sanguinare?

Con il passare del tempo, se la placca non viene rimossa, potrebbe diventare più’ aggressiva, ricca di batteri pericolosi e capaci di liberare sostanze tossiche in grado di distruggere le fibre che tengono la gengiva attaccata all’osso ed al dente. Si può formare facilmente in questo modo un solco tra la gengiva ed il dente.

A seguito di un continuo accumulo di batteri questo solco si approfondisce sempre più, fino a diventare una tasca di 4-6-8-10 mm.

parodontite e placca batterica sondaggio parodontale

L’approfondirsi delle tasche è accompagnato da un altro processo molto dannoso: la distruzione dell’osso.
Questo è un danno molto serio per i nostri denti, proprio come se si togliesse la terra attorno ad uno splendido albero …. le radici non avendo più’ sostegno cedono e l’albero cade!!!

Questa malattia, comunemente chiamata “piorrea” è tecnicamente denominata parodontite”, patologia che indica un’infiammazione dei tessuti di sostegno del dente.
E’ una malattia che colpisce le gengive e tutto ciò che sta attorno al dente: fibre del legamento parodontale e osso.

Dato che la causa principale della malattia è la placca batterica , essa dovrà essere rimossa ogni giorno dai denti con appropriati strumenti d’igiene orale, che variano a seconda all’anatomia della bocca.
Dove le gengive sanguinano si dovrà necessariamente insistere con lo spazzolamento per andare a rimuovere i batteri che hanno provocato l’infiammazione.
Ricordiamo che questi batteri sono tenacemente incollati al dente e fra di loro, per cui saranno necessari diversi minuti per rimuoverli.

2018-03-21T07:53:04+00:006 luglio 2017|Piorrea / parodontite|

Autore:

INFO E PRENOTAZIONI