L’opinione dell’esperto

//L’opinione dell’esperto

Un esperto di implantologia dentale può senz’altro affermare che l’Italia è annoverata tra i paesi evoluti nel campo dell’ “Implantologia Moderna”. L’implantologia Moderna si è sviluppata con l’introduzione da parte del prof. Branemark del concetto di “osteointegrazione” che prevedeva inizialmente un protocollo in due fasi:

1. Posizionamento degli impianti.
2. Carico protesico degli impianti dopo un periodo di attesa di 3/6 mesi

Con l’avvento di nuove superfici e morfologie degli impianti, che ne miglioravano la stabilità e stimolavano la risposta ossea, si era visto che questo tempo di attesa non era in molti casi più necessario. Era stato infatti scientificamente dimostrato che gli impianti, dopo l’inserimento, potevano essere caricati nel giro di 24 ore. Questa procedura detta “carico immediato” ha così incominciato a diffondersi sempre di più presso i dentisti e ad essere utilizzata con successo anche in situazioni critiche, tipo la scarsità di osso residuo.

Già dalla fine degli anni 90 il Dr. Roberto Villa ha abbracciato questa “filosofia” implantare.

L’opinione del Dottore: la parodontite avanzata (piorrea)

Una delle situazioni da sempre considerate “critiche” per l’Implantologia era il paziente affetto da parodontite (piorrea).
Tuttavia già agli inizi del 2000 il Dr. Villa aveva notato che una volta estratti i denti e ripulito l’ alveolo dai residui dell’ infezione, era possibile posizionare con successo gli impianti anche in queste aree “infette”, considerate ad estremo rischio. Si pensava infatti che nei casi di piorrea, togliere i denti e posizionare immediatamente gli impianti compromettesse, a causa dell’infezione residua, il successo degli impianti stessi.

Per cui i protocolli fino ai giorni nostri avevano sempre previsto fosse fondamentale per il successo di un impianto:

  • Estrarre prima i denti causa dell’infezione.
  • Attendere qualche mese in modo che l’area si bonificasse.
  • Posizionare gli impianti .

Studio Villa – Rangert
Nel 2005, con il supporto di un noto ricercatore svedese di nome Bo Rangert, le intuizioni cliniche del Dr. Villa erano sfociate in uno studio fondamentale a livello mondiale in cui si provava che in un paziente con denti affetti da piorrea o con lesioni endodontiche si poteva, nella mandibola, in un solo intervento estrarre i denti, posizionare gli impianti e procedere per il carico immediato. Questo studio clinico, all’ epoca il più ampio mai pubblicato su un tale argomento, era stato poi seguito da un secondo studio del dr. Villa che confermava gli stessi eccellenti risultati nella mascella, in situazioni simili e persino più complesse.

Tecnica chirurgica non invasiva

Il Dr. Villa aveva cominciato anche a focalizzare la sua attenzione su protocolli di chirurgia non invasiva. Minima invasività chirurgica in implantologia significa ridurre il più possibile lo scollamento di lembi gengivali al fine di lasciare intatto il tessuto vascolare, che é fondamentale per i processi riparativi.

Minima invasività chirurgica significa anche evitare antiestetiche guarigioni post-chirurgiche.

I risultati ottenuti sia per quanto riguarda il comfort post-operatorio che il successo estetico-funzionale a lungo termine hanno spinto il dr. Villa a sviluppare anche in questo campo tecniche per certi versi uniche ed innovative.
Il protocollo clinico seguito nella Clinica Villa

La continua ricerca ha portato la nostra Clinica ad essere un centro d’avanguardia nel trattamento implantare in pazienti con piorrea, specie nei casi con scarso osso residuo, ed in pazienti con elevate aspettative estetiche.

La ventennale esperienza del Dr. Villa nel campo dell’Implantologia ha permesso di creare un protocollo clinico consolidato e di successo che prevede:

  • Valutazione clinica del paziente con ausilio di radiografie panoramiche e TAC
  • Progetto chirurgico protesico
  • Pianificazione sul computer dell’intervento di implantologia
  • Esecuzione dell’intervento in sedazione cosciente con estrazione degli eventuali denti residui e immediato posizionamento degli impianti
  • Consegna entro 24 ore della protesi provvisoria fissa avvitata sugli impianti
  • Riabilitazione protesica definitiva a 6/8 mesi dall’intervento

Il perché dell’opinione dell’esperto

Vista la predicibilità ed il successo estetico e funzionale di questi protocolli adottati e sviluppati presso la nostra Clinica, si è pensato di portare a conoscenza dei pazienti le possibilità ed i vantaggi dell’Implantologia più avanzata.

Dall’inizio della sua attività il Dr. Villa ha collaborato, per quel che riguarda la chirurgia implantare, con molti colleghi protesisti pianificando con loro il trattamento chirurgico protesico del paziente.

2018-11-08T10:25:08+00:003 maggio 2011|Lo sapevate che?|0 Commenti
Dott Roberto Villa
E’ l’ideatore dell’innovativa tecnica di Implantologia Estetica Immediata OnlyOne®, la quale è stata recentemente pubblicata come “Nuova Tecnica” sull’importantissima rivista americana “The International Journal of Periodontics and Restorative Dentistry”. E' stato relatore a “Departement of Implant Dentistry della “Peking University”. Relazione sul “Carico immediato Post-estrattivo”

Scrivi un commento

INFO E PRENOTAZIONI